Il Servizio

All’atto della nomina dello Studio 3A Merano, verrà eseguita una verifica dell’edificio constatandone lo stato di conservazione, verificando la conformità degli impianti e creando un archivio fotografico dell’edificio e verificando l’eventuale necessità di manutenzioni necessarie che saranno evidenziate e sottoposto ad approvazione in occasione della prima assemblea utile. Ogni anno prima dell’assemblea ordinaria verrà effettuata una verifica in merio alla congruità dell’assicurazione condominiale ed alla necessità di manutenzioni ordinarie o straordinarie da proporre in sede di assemblea, sarà inoltre verificata ed eventualmente aggiornata la documentazione tecnico amministrativa del condominio in ottemperanza alle norme vigenti. L’assemblea, ordinaria o straordinaria che sia, si svolge con l’utilizzo di pc e stampante portatile così che la stesura del verbale risulti facilmente comprensibile con stampa immediata al fine di una rilettura con contestuale firma in originale da parte del presidente dell’assemblea e dal segretario verbalizzante. L’assemblea ordinaria viene convocata annualmente, normalmente entro tre mesi dalla data di chiusura dell’esercizio e comunque entro i termini previsti dalla normativa vigente. Le registrazioni contabili vengono normalmente aggiornate ogni mese e ad ogni aggiornamento della contabilità corrisponde l’invio dei solleciti agli eventuali morosi; i pagamenti vengono effettuati tutti esclusivamente a mezzo di bonifico elettronico. Ogni richiesta di intervento pervenuta allo studio viene memorizzata ed archiviata mediante apposito programma di gestione che permette di verificare data ed orario della richiesta, richiedente ed impresa a cui è stato affidato l’intervento con descrizione della segnalazione.



L'offerta di qualità

Con il 18 giugno 2013 è entrata in vigore la legge 220 del 11-12-2012 nota a tutti come la Riforma del Condominio che, sia pure migliorabile, chiama gli amministratori di condominio ad un salto di qualità chiedendo loro una maggiore professionalità ed il possesso di alcuni requisiti di base chiamandoli ad occuparsi di nuovi temi ed assegnandogli nuove incombenze. Gli amministratori di condominio con la A maiuscola potranno quindi finalmente affermarsi come professionisti, ma il salto di qualità dipenderà anche dai condomini che sono chiamati, proprio in base al contenuto della nuova legge, a decidere di scegliere il proprio amministratore sulla base delle sue capacità e non solamente per la sua tariffa. Questo salto di qualità che vedrà coinvolti sia i condomini che gli amministratori si compirà, naturalmente, solo quando la domanda per un amministratore qualificato supererà la domanda per un amministratore economico. Siamo tutti di fronte ad una grande opportunità: far crescere una professione, e pretendere che venga esercitata davvero nell'interesse del cliente finale, come è giusto che sia, a patto che il cliente condomino prenda coscienza che la casa è un bene prezioso che deve essere tutelato da professionisti preparati e dotati della necessaria struttura di supporto alla propria attività e non da amministratori improvvisati. Trasparenza, Qualità, Efficienza, Garanzia, Professionalità, queste dovranno essere le leve per la scelta dell'amministratore a cui affidare la gestione del proprio condominio ottenendo di ritorno, come primo risultato, proprio quel risparmio, quello vero e consolidato, che tanto si andava cercando.

Il Servizio